TASI Napoli: chi paga e chi no

TASI Italia

Pagamento della prima rata TASI (Tributo Comunale per i Servizi Indivisibili) entro il 16 giugno, attraverso il modello F24  per i cittadini napoletani proprietari solo delle prime case. I proprietari di immobili che già pagano l’Imu sono esenti. Sono esentati anche gli inquilini, con la possibilità di un addebito variabile tra il 10 e il 30% della tassa. Detrazioni da 150 a 300 euro per le rendite catastali e fino a 100 euro per rendite superiori.
Aliquota fissata al 3,3 per mille.
Non pagheranno la Tasi le abitazioni di categoria A3, A4 e A5, già esenti da Imu.

Quattro rate per il pagamento della Tasi: 16 giugno, 16 luglio, 16 settembre e 16 novembre.
E’ prevista un aumento dell’aliquota dello 0,8 per mille per finanziare le detrazioni suddette.
Con la Tasi il Comune di Napoli prevede di recuperare circa 60 milioni di euro per garantire l’erogazione dei servizi indivisibili e il pagamento degli stipendi.

 

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più