Mahmood: chi è il rapper italo-egiziano che ha vinto il Festival di Sanremo

In pochi avrebbero scommesso sulla sua vittoria. Eppure, Mahmood ha vinto l’ultima edizione del Festival di Sanremo, sbaragliando un’agguerrita concorrenza. Si tratta di una doppia vittoria per lui, in quanto aveva ottenuto la partecipazione a Sanremo classificandosi tra i primi a Sanremo Giovani, con il brano “Gioventù bruciata. La novità di quest’anno del Festival di Sanremo, infatti, vedeva la partecipazione di due giovani nello stesso circuito dei big. Ed è stato proprio un giovane, quindi, ad aver vinto Sanremo.

Mahmood, pseudonimo di Alessandro Mahmoud, nasce a Milano il 12 settembre del 1992. Il suo cognome “tradisce” origini straniere. Il padre, infatti, è egiziano. La madre, invece, è sarda. Mahmood intraprende fin da subito la carriera musicale. Nel 2012 tenta la fortuna ad X Factor. Viene inizialmente scartato, poi ripescato dal televoto ed eliminato nel corso della terza puntata. Chiusa la parentesi talent, Mahmood decide di scrivere e produrre i suoi pezzi.

Avvia una serie di collaborazioni con diversi artisti del panorama musicale italiano. E’ tra gli autori di “Nero Bali” – tormentone della scorsa estate – e collabora con Fabri Fibra, scrivendo e cantando la canzone “Luna”. A settembre del 2018 pubblica il suo primo EP dal titolo “Gioventù Bruciata“. L’omonimo brano gli permette di vincere Sanremo Giovani, e guadagnarsi l’ingresso a Sanremo 2019.

Sul palco dell’Ariston, Mahmood ha portato “Soldi“, canzone che racconta della vita di periferia. Durante l’esibizione nella puntata conclusiva del Festival, la sua performance era stata interrotta per un problema tecnico: non funzionava il microfono. Un piccolo disguido che, evidentemente, deve avergli portato fortuna. Il rapper, in qualità di vincitore Festival, parteciperà di diritto all’Eurovision Song Contest 2019 a Tel Aviv. Sarà il primo cantante italo-egiziano a rappresentare l’Italia in questa importante manifestazione.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più