Cecchi Paone: “Napoletano popolo strumentalizzato, punito…”

Cecchi Paone

Sarà che siamo in prossimità delle elezioni e in questi giorni sono tutti più buoni con Napoli e i Napoletani. Non siamo a Natale ma le tornate elettorali rendono tutti più bugiardi e ipocriti. Così assistiamo a difese portate avanti da persone insospettabili che fino a qualche giorno fa si tenevano a distanza dalla nostra città.

Non sappiamo onestamente se anche questo sia il caso di Cecchi Paone che in un’intervista rilasciata al portale It.ibtimes.com ha difeso a spada tratta i tifosi del Napoli, ingiustamente accusati e messi al patibolo dai media. Ecco cosa ha detto:

“Non capisco come è possibile che dopo i fatti di Roma, per la Finale di Coppa Italia, i napoletani siano stati bersaglio di tante critiche. Non ho voluto commentare a caldo i fatti del 3 maggio, ma da osservatore ho visto passare i napoletani da vittime a carnefici in poche ore, senza capirne il motivo. Quello napoletano è un popolo spesso strumentalizzato, punito ben oltre le proprie responsabilità. Ho trovato di cattivo gusto le affermazioni dei dirigenti della Fiorentina. Hanno sostenuto che loro non avrebbero mai inviato il loro capitano a parlare con gli ultrà. Infatti, una foto scattata dai colleghi di Cronache di Napoli ha “beccato” il ds Pradè a parlare con i tifosi. I napoletani non solo non sono violenti, ma sono appassionati e sinceri. Ma quando l’organizzazione di un evento fa acqua, bisogna per forza trovare un capro espiatorio”.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più