Annuncio di Salvini: “41 bis a Marco Di Lauro”, carcere duro come il padre

Napoli – Il Ministro dell’Interno Matteo Salvini, in visita a Napoli, ha rilasciato un importante annuncio a margine del Comitato provinciale per l’Ordine e la sicurezza, tenutosi oggi alla Prefettura di Napoli. “Dopo 14 anni – annuncia Salvini – abbiamo assicurato alla giustizia un latitante come Marco Di Lauro, per il quale proprio oggi è stato certificato il 41 bis”.

Il 41 bis è il modo con cui si definisce il regime di carcere duro. Tale pena viene inflitta ai detenuti particolarmente pericolosi e, principalmente, a boss di associazioni criminali. Prevedendo l’isolamento ed limitazioni della libertà ancora più stringenti, tale regime impedisce che il detenuto possa continuare a svolgere l’attività criminosa anche dal carcere o che eserciti il suo potere sugli altri detenuti.

Così si conclude definitivamente la fuga di Marco Di Lauro, figlio del superboss Paolo Di Lauro, anch’egli al 41 bis, latitante da 14 anni. Dopo l’arresto, avvenuto lo scorso 2 marzo a Napoli, il boss è stato più volte interrogato, ma non ha profferito parola avanti agli inquirenti. Si indaga, ora, su tutti quelli che l’hanno aiutato a nascondersi in questi anni.

Lo stesso Salvini aggiunge: “Le forze dell’ordine stanno lavorando per rintracciare tutti i finanziamenti e gli appoggi durante la latitanza”. E’, infatti, possibile che sia sfuggito alla giustizia tutti questi anni senza qualcuno che lo supportasse economicamente e materialmente.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più