Paura a Napoli, bimbo di 3 anni sfiorato da uno scooter con 3 teppisti

Si è rischiata una tragedia ieri a Napoli a causa di alcuni teppisti a bordo di scooter che seminano il panico tra i cittadini. A raccontare la storia in forma anonima è il genitore del bambino di 3 anni che è stato pericolosamente sfiorato da uno scooter, rischiando di essere investito. Per fortuna, oltre al grande spavento per padre e figlio, il bambino non ha riportato nessun tipo di lesione.

Il padre ha raccontato che l’evitato dramma è accaduto alle 21:30, nei pressi di Piazza Municipio, zona centrale di Napoli e sempre affollata. I due si trovavano lì in quanto erano di ritorno da una cena consumata insieme. Ma la loro quieta e serena passeggiata è stata sconvolta da uno sciame di motorini che circolava senza ordine in piazza, fino quando uno di questi con a bordo tre persone senza casco ha sfiorato il bambino. E come ha sottolineato il padre nel suo racconto, solo il caso ha voluto che il bimbo non fosse investito.

Immediata è stata la denuncia anche del consigliere dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, che ha voluto sottolineare che molto spesso questi teppisti sono la prole maleducata di figli di boss e camorristi, che compongono le tanto temute baby gang. Per tale motivo si fa ancora più urgente la necessità di togliere i figli a questi criminali per rieducarli alla civiltà oltre che aumentare i controlli nei presidi più affollati anche e soprattutto nelle ore notturne.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più