Pizza, il cartone potrebbe essere tossico: cosa controllare

La pizza è una delle eccellenze napoletane tuttavia se non si sta attenti questa può diventare potenzialmente dannosa per la nostra salute. La colpa non è da attribuire alla pizza in se ma al cartone utilizzato per il suo trasporto. Difatti, secondo un’inchiesta de Il Salvagente, alcuni contenitori di cartone contengono bisfenolo A (BPA).

La sostanza chimica, da tempo sotto la lente dell’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare, è già vietata in molti contenitori alimentari. A renderla dannosa per l’uomo è il fatto che questa interferisce con il sistema endocrino e con l’apparato riproduttivo.

Tuttavia il cartone utilizzato per il trasporto delle pizze, secondo l’inchiesta, presentano la sostanza chimica dannosa alla nostra salute. Su tre aziende analizzate (due straniere e una italiana) in quelle straniere è stata rivelata la presenza di tale sostanza.

Sottolineiamo che in Italia, secondo il d.m. 21 marzo 1973, c’è l’obbligo di produrre solo con cellulosa vergine gli imballaggi destinati ad alimenti umidi. Tuttavia per controllare che il cartone sia effettivamente fatto di cellulosa al 100% sulla scatola sono presenti i simboli di forchette e bicchieri.

Potrebbe anche interessarti