Un condominio romano si scaglia contro i residenti napoletani

Volantino contro i Napoletani
A Roma un condominio si scaglia contro i napoletani considerandoli tutti camorristi. E’ quanto emerso da una lettera anonima ricevuta presso la redazione di Vesuviolive.it e a seguire un’immagine in cui si ritrae l’accusa nei confronti dei napoletani.

Nel condominio – scrive l’anonimo – vivono numerosi studenti che per l’appunto studiano e lavorano fuori sede. Ancora spiega l’anonimo: “Non so se e quanti napoletani ci siano oltre a me ad abitare qui, tantomeno so dirle se questo biglietto sia in qualche modo rivolto a me…”.

Insomma sembra essere un vero attacco frontale nei confronti dei napoletani, considerati dal volantino esposto all’interno del condominio come se fossero tutti camorristi. Il volantino esordiva, come è possibile leggere dall’immagine: “Il condominio è pregato di non servire i camorristi (…) Napoli muori fori di casa mia in Francia “.

Inoltre l’anonimo spiega di essersi trasferito a Roma per svolgere la propria professione in maniera onesta e non si spiega di come fossero stati a conoscenza della sua provenienza, infine, conclude affermando: “A prescindere dalla persona specifica a cui il messaggio si rivolga sono davvero inorridito/a”.

Ci auguriamo che presto il volantino venga rimosso da una persona di buon senso, lontana da ogni pregiudizio dei confronti dei cittadini napoletani che, continuano ad essere umiliati in tutta Italia.

Potrebbe anche interessarti