Circumvesuviana nel caos, utenti furiosi: navette strapiene, in centinaia a piedi

circumvesuvianaNapoli – Forti disagi per i pendolari con 4 linee ferme e uno stop annunciato per l’intera giornata. Problemi che incidono su tutto il territorio Campano toccando anche stazioni nel Salernitano e nell’Avellinese dove sono rimaste a piedi centinaia di persone a causa dello sciopero dello straordinario proclamato dagli operatori di stazione.  Nessun accordo tra Eav e sindacati sul tema ed esplode di nuovo la protesta.

Il servizio ferroviario è sospeso sulle tratte Poggiomarino-Torre Annunziata, Poggiomarino-Sarno, Pomigliano d’Arco-Acerra e Napoli-Centro Direzionale-San Giorgio a Cremano con il risultato che numerose stazioni sono state trovate chiuse dall’utenza. Ad accoglierla, avvisi che la invitavano a recarsi in altri centri o utilizzare navette bus per spostarsi.

Lavoratori ma soprattutto tantissimi studenti, universitari ed anche minori che stamattina a causa dei disagi non hanno potuto raggiungere i luoghi di lavoro o di studio. Numerose le denunce anche dei genitori della zona vesuviana che dichiarano gli innumerevoli disagi che si sono registrati nelle ultime settimane: ragazzi che a causa di tali scioperi si ritrovano soli, senza supervisione alcuna, alla mercé di eventuali pericoli.

Soltanto in corrispondenza di alcune linee sono stati istituiti servizi sostitutivi con autobus e navette , mentre, in altre, l’amministrazione non ha provveduto a creare modalità alternative per agevolare gli spostamenti dell’utenza.

L’Eav spiega che i disagi sono legati alla carenza di personale e la contestuale mancata accettazione da parte del personale di turnazioni straordinarie e che tale interruzione resterà a oltranza finché non ci sarà un accordo risolutivo.

Potrebbe anche interessarti