Stadio San Paolo. Gli steward tolgono le stampelle a un disabile, il Napoli: “E’ la regola”

Inopportuno commento di un napoletano interistaIn occasione del deludente match casalingo del Napoli contro l’Arsenal si è verificato uno spiacevole inconveniente che ha visto protagonista un uomo disabile. Secondo quanto dichiarato dall’uomo, una volta giunto allo Stadio San Paolo, non avrebbe potuto portare all’interno della struttura le stampelle che utilizza dall’età di 16 anni per riuscire a camminare, e infatti ha detto:

“Sono stato trattato meglio al concerto degli U2 a Roma, dove gli addetti mi accompagnarono finanche a comprare gadget prima di farmi accomodare, che allo stadio San Paolo di Napoli in occasione della partita con l’Arsenal, impianto dove spesso mi reco con mia figlia e dove mi è stato intimato di abbandonare le stampelle“.

Non c’è stato nulla da fare, gli addetti alla sicurezza all’esterno dello stadio non hanno fatto eccezione. E su questa questione si è esposto anche Alessandro Formisano, che ha spiegato il motivo per il quale è accaduto ciò, ovviamente ribadendo che non è stato nessun abuso di potere ma semplicemente una regola vigente, che deve essere rispettata:

Siamo ovviamente dispiaciuti dell’accaduto ma va detto che gli steward hanno semplicemente applicato il regolamento d’uso dell’impianto che all’atto dell’acquisto del biglietto per la partita viene implicitamente approvato dall’acquirente”.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più