RC auto, calano le tariffe a Napoli e al Sud, ma non basta

RC Auto

Pochi mesi fa ho parlato delle tariffe RC auto, riportando i dati ISTAT che dimostrano come sia assolutamente ingiusto, e vessatorio, il fatto che a Napoli e al Sud in generale esse siano così elevate. Uno studio condotto da Facile.it, portale che si occupa di compare le tariffe assicurative offerte dalle varie compagnie, ha rilevato che queste sono diminuite sia per i neopatentati che al Sud.

Analizzando quanto avviene in otto tra le principali città italiane (Torino, Milano, Verona, Firenze, Bologna, Roma, Napoli, Palermo), rispetto a Maggio 2013 i neopatentati pagano di meno: a Firenze risparmiano quasi il 31%, più del 20% a Roma e Bologna, a Palermo l’11,7% e a Napoli soltanto il 5,9%. Per quanto concerne gli assicurati in prima fascia che non hanno commesso sinistri da almeno cinque anni, il ribasso a Napoli è del 19,7% e a Palermo del 12,7%, mentre in alcune città del Nord, poche, le quote sono aumentate e a Verona abbiamo il picco più elevato col 6,1%.

Al Meridione, dunque, i ribassi, fatta eccezione per i più virtuosi (e ci vogliono parecchi anni anni per raggiungere la prima fascia, più altri cinque per rientrare tra i soggetti beneficiari dello sconto), sono molto contenuti e i giovani, i quali già vivono condizioni di difficoltà economica, sono i più penalizzati. È molto, troppo poco; solo lo Stato potrebbe fare qualcosa, ma non gli interessa.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più