Foto. Le mamme del Rione Sanità unite in preghiera per Noemi: “Lottiamo con te”

Le condizioni della piccola Noemi, gravemente ferita in un agguato di camorra lo scorso venerdì a Piazza Nazionale, lasciano ancora tutti con il fiato sospeso. La bimba di 4 anni è sedata ed è ancora attaccata a delle macchine che le permettono di respirare. Una vicenda che ha coinvolto emotivamente tutta l’ Italia e non sono mancati messaggi e gesti di affetto verso la piccola.

Infatti ieri grazie ad un passaparola tante mamme appartenenti all’associazione Donne forti e guerriere del Rione Sanità si sono date appuntamento all’esterno dell’Ospedale Santobono dove è ricoverata la piccola, pregando per Noemi e accendendo un cero. Inoltre hanno anche affisso uno striscione con su scritto“Noemi lottiamo con te”.

La situazione clinica di Noemi anche se monitorata 24 ore su 24 resta abbastanza critica. Anche i medici non si sbilanciano e parlano addirittura di una ferita da guerra. Speriamo che la piccola possa riprendersi quanto prima e tornare a vivere un’infanzia spensierata.

 

Potrebbe anche interessarti