Pizzeria Magma. La Giancarlo Siani è la pizza della legalità: fatta con prodotti del Vesuvio

Il 23 maggio in tutta Italia si commemora la Giornata della Legalità, giorno in cu ricorre anche l’anniversario della strage di Capaci nel quale persero la vita Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo, i tre agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro. Un evento che ha scosso un’Italia intera e che arreca ancora dolore. Ma nonostante la tragicità di quell’evento, quel ricordo ha dato la giusta ninfa per cominciare una dura e assidura guerra contro le associazioni malavitose.
Per questo motivo e per mostrare in tutti i modi possibili l’unione solida in questa guerra per la legalità, la Pizzeria Magma di Torre del Greco ha voluto dedicare in carta una pizza a Giancarlo Siani- la pizza della Legalità e dell’Alleanza Slow Food. Una delle pizze più richieste, condita con il pomodorino del Vesuvio, il Pizzino Vesuviano, coltivato dai ragazzi di radio Siani, presidio Libera Ercolano, su un terreno confiscato alla camorra.
Il pomodorino noto per il tipico metodo di conservazione sul piennolo, in questo caso non offre la solita salsa, ma dà forza ad una storia di riscatto che va in scena su un territorio fortemente oppresso dalla criminalità organizzata. Radio Siani, presieduta da Giuseppe Scognamiglio, si avvale della collaborazione di giovani agronomi che, affiancati da alcuni docenti della facoltà di Agraria dell’Università Federico II, hanno iniziato a piantare pomodori quasi per gioco. In appena due anni il Pizzino Vesuviano si è fatto notare, non solo per i principi etici e di partecipazione che ha seminato con generosità, ma anche per il fatto che sia molto buono. Non tradisce le aspettative rivolte verso questo pomodorino rosso fuoco, caratterizzato dal pizzo e dai fianchetti marcati, celebre in tutto il mondo per la sua bontà.
Quindi la Giancarlo Siani è una pizza che non solo sostiene i prodotti tipici del territorio vesuviano ma include inevitabilmente l’impegno sociale per riuscire a seminare progetti e azioni di speranza. Una pizz che punta alla semplicità in modo da esaltare il sapore pieno di questo pomodorino dal pizzo sano, polpa soda, poco succo, ricco di sapore, viene accompagnato dal fior di latte dei vicini Monti Lattari in Penisola Sorrentina, e da scaglie di provolone del monaco.

 

Potrebbe anche interessarti