Video. “Sporco Napoletano”, una denuncia cantata da Luche

Luche

Sporco Napoletano‘, questa volta non è una delle tante offese gratuite che siamo abituati a leggere negli stadi o nei post sui social network, di tanta gente priva di intelletto e colma di razzismo, Sporco Napoletano, questa volta rappresenta la denuncia di un cantante Rap partenopeo che attraverso la sua musica ha deciso di raccontare la sua verità.

Non si tratta di una canzone con versi d’amore o che racconta quanto è bella Napoli, ma di una canzone pronta a dichiarare le difficoltà in cui vive il popolo napoletano, un modo, secondo Luche, di dichiararsi orgoglioso della propria appartenenza.

Già solo dal titolo non è difficile intuire che la canzone ha suscitato parecchie polemiche tra i napoletani  che più che sentirsi rappresentati, si sono sentiti offesi.

Luche, che molti probabilmente ricorderanno come uno dei componenti del gruppo Rap  ‘Co’Sang‘, non ci sta a  queste critiche e decide così di dichiarare il suo dissenso tramite un comunicato ufficiale attraverso la sua fanpage.

Si dice dispiaciuto e demotivato dinanzi a simili reazioni. Il suo scopo, a suo avviso, è stato completamente travisato e quella che voleva essere una canzone che gridava con parole forti e provocatorie, l’orgoglio di essere napoletano si è subito trasformata in materiale da disprezzare e attaccare.

“Con Sporco Napoletano voglio esprimere un senso di orgoglio e appartenenza. Non si tratta di vittimismo , anzi , è un rafforzativo che trasforma un aggettivo declassante in uno strumento di forza. Troppe accuse , troppi pregiudizi ma poca voglia di vedere le cose davvero come stanno e cambiarle. Ci hanno abituati al dolore , alla sofferenza e all’essere giudicati in partenza. Commettiamo tanti errori , viviamo in uno stato di rassegnazione che ci rende aggressivi , la speranza e la Napoletanità che vendono i media serve solo a domarci e fin quando tutto resterà cosi , saro’ sempre uno Sporco Napoletano”.  Così Luche spiega il suo punto di vista ed aggiunge: “Tutti mi chiedono di parlare del nostro dolore e le nostre sofferenze , ma quando lo faccio mi criticano comunque o addirittura mi accusano di offendere il mio popolo?? E’ assurdo. Quasi mi vergogno per loro”.

Il rapper, spiega poi i motivi per cui ha deciso di cantare in italiano, e non nel suo dialetto, tutti devono capirlo. Il degrado e nonostante tutto l’orgoglio, devono arrivare all’Italia intera e non solo a Napoli. Lui che nella sua canzone ci ha messo l’anima,  la speranza quella di chi vede Napoli morire sotto gli occhi dell’indifferenza e vorrebbe salvarla subito.

“Io combatto in primis per la mia vita , e poi per lasciare qualcosa alla mia gente , vorrei essere un esempio di determinazione e crescita. Tutto questo essendo fino in fondo uno Sporco Napoletano”.

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=ONG2AhETYAY[/youtube]

 


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più