Sequestrati 3 terreni nel Casertano: eseguiti scavi archeologici non autorizzati

Grazie ad un’operazione dei carabinieri del Nucleo tutela patrimonio culturale di Napoli e personale della compagnia di Sessa Aurunca, per un provvedimento emesso dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere, hanno sequestrato a Cellole e Sessa Aurunca, in provincia di Caserta, 3 particelle di terreno interessate da scavi archeologici non autorizzati. 

Infatti attività investigative hanno rivelato il danneggiamento di importanti testimonianze archeologiche che ha comportato la distruzione di un antico tracciato viario di epoca romana lungo la strada statale Domitiana, come riporta Repubblica.it. Il proprietario dei terreni in cui sono stati fatti questi lavori, dovrà rispondere di danneggiamento al patrimonio archeologico dello Stato, violazioni in materia di ricerche archeologiche, impossessamento illecito di beni archeologici e ricettazione.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più