Eruzione Vesuvio, gemellaggio tra regioni: dove ci toccherà evacuare

vesuvioNapoli – Ieri mattina al Palazzo Santa Lucia è stato firmato un accordo tra la Campania e le altre regioni d’Italia, sul piano di evacuazione da un’eventuale eruzione del Vesuvio e dei Campi Flegrei.

Il gemellaggio è molto importante, perché in questo modo, in caso di eruzione, tutti sanno cosa devono fare. Chi abita soprattutto alle pendici del Vesuvio dovrà emigrare nelle altre regioni, dalla Valle d’Aosta alla Puglia.
Il piano prevede l’evacuazione per 1 milione e 155mila persone.

L’intesa prevede che tutte le regioni dovranno ospitare gli evacuati.
Tra i tanti comuni presi in considerazione c’è chi verrà trasferito verso la Sicilia, come gli abitanti di Scafati e Trecase; gli abitanti di Pompei invece, si sposteranno in Sardegna; da Torre Annunziata e San Sebastiano in rotta verso la Sicilia, mentre da Torre del Greco e Somma Vesuviana verso la Lombardia; ed ancora da Portici verso il Piemonte.

Sulla questione è intervenuto anche il Presidente della Regione Campania.
Vincenzo De Luca ha infatti dichiarato a Repubblica: “Da settembre comincerà la campagna di comunicazione che informerà ogni cittadino su dove recarsi in caso di emergenza“.
De Luca ha poi sostenuto anche “I ragazzi devono sapere a memoria che cosa fare in caso di emergenza, conoscere il luogo in cui dovranno recarsi e le modalità per farlo. Va sperimentato un modello organizzativo di evacuazione“.

Di seguito il piano previsto dalla regione.

piano evacuazione
pagina fb Regione Campania

Potrebbe anche interessarti