E’ napoletano il vice-campione del mondo di Poker: ha vinto 6 milioni di dollari

Texas Hold’em, è Dario Sammartino, napoletano di 32 anni il vice-campione della 50ª edizione delle World Series di poker di Las Vegas.

8569 i giocatori iscritti al torneo, iniziato 10 giorni fa ed è stato proprio lui ad aggiudicarsi il posto più alto dopo il vincitore, orgoglio partenopeo in uno dei giochi dove, più che negli altri, a primeggiare è sicuramente la fortuna. La sua corsa al posto si è conclusa all’ Heads Up del Main Event contro il tedesco di origini iraniane Ensan Hossein, al terzo posto il canadese Alex Livingston.

Primato italiano al mondo, dato che mai nessun altro era arrivato a simili livelli nella competizione.

Il giovane campano ha portato a casa la cifra spaventosa di 6milioni di dollari e, non è neanche il premio più alto se si considera che quello del vincitore consiste in 10.

Dario già nel day 3 si mette in mostra, tutti notano quando parte 55° su 2880 ancora in gioco. All’alba del day 4 è 337° su 1286 ed è già a premio. Chiude il quinto giorno di gara in 63ª posizione su 354 con la febbre. Day 6 tutto in salita per Dario: inizia penultimo su 106 rimasti. A sette giorni dalla partenza elimina uno dei Top Player mondiali, Antonio Esfandiari. Quando arriva al Final Table tutti gli occhi dei familiari e degli amici sono puntati su di lui. «È il sogno della mia vita e lo sto realizzando!», le sue parole rilasciate alla Gazzetta qualche secondo prima del tavolo finale, poi la vincita e queste le sue parole a conclusione del torneo: «Sono contento e voglio ringraziare tutti quelli che mi hanno supportato. Sono veramente convinto che l’amore ti possa portare a fare grandi cose. Quando metti amore nelle cose che fai, in qualsiasi cosa nella vita, è sempre più facile riuscirci, l’amore è il motore di tutto!»

Bravo Dario, ci uniamo tutti al tuo successo.

Potrebbe anche interessarti