Caso Whirlpool, de Magistris furioso: “Il governo non è in grado”. Di Maio lancia nuova proposta

di maio de magistrisNapoli – Il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris è intervenuto ancora una volta sulla questione della Whirlpool. Ieri in attesa della sentenza di oggi proveniente dall’incontro a Roma tra il Governo e i dirigenti della Whirlpool, il primo cittadino ha visitato l’azienda.

Queste, le parole del Sindaco che si mostra come sempre molto attaccato alla causa e molto vicino ai suoi concittadini.

“La Whirlpool è un’azienda che funziona. Non c’è bisogno che chiuda. Napoli potrebbe essere un laboratorio per l’innovazione all’interno della stessa azienda. Il presidente della camera ed il vice premier non possono lasciare queste persone senza lavoro, c’è da salvaguardare sia dei posti di lavoro dei nostri concittadini ma bisogna anche salvaguardare un’azienda che funziona. Altrimenti stiamo parlando di un torcicollo politico che darà sempre ragione al Nord. Non salvare la Whirlpool significa che questo governo non è in grado di rafforzare ciò che di buono si fa qui al sud. In questo caso credo che l’autonomia di cui tanto si parla si farà. Il sindaco e Napoli sono pronti a reazioni molto forte qualora non si risolva la questione.”

Intanto proprio pochi minuti fa è terminato l‘incontro tra il vice premier Luigi Di Maio e i dirigenti dell’azienda. Alle porte del palazzo erano inoltre presenti tanti dipendenti che da ieri si sono appostati con le tende. Sintomo di un attaccamento alla causa.

Il Mise si è concluso con Il ministro Di Maio che ha aperto su una nuova norma in via di regolamentazione che consentirebbe un importante processo di decontribuzione e quindi di abbassamento del costo del lavoro.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più