Pareo Park. Dopo lo scandalo delle bolle, potrebbe riaprire: a breve i risultati Arpac

Fu un vero e proprio scandalo quallo che successe al Pareo Park, il parco acquatico più grande del Sud Italia, in una normale domenica di giugno. Mentre alcune famiglie trascorrevano in serenità e in relax un giorno festivo, improvvisameente delle bolle sanguinanti e delle bruciature sospette apparirono su diverse parti del corpo dei loro figli. Sembrava quasi un’epidemia dato che più di 60 bambini presentarono queste sospette macchie e lesioni.

Purtroppo nonostante gli amministratori del Parco dichiarassero la massima igienizzazione delle loro piscine, l’Asl dopo aver raccolto dei campioni ha confermato la presenza di alcune forme batteriche compatibili con le manifestazioni cutanee comparse sul corpo dei bambini.

Ovviamente, nonostante le prime ribellioni da parte dei proprietari del parco acquatico, la struttura è stata chiusa per evitare nuovi episodi spiacevoli, anche se in maniera temporanea. Infatti tra oggi e domani arriveranno i risultgati dell’Arpac e la struttura dovrebbe aprire. Così, se sono state eseguite tutte le direttive dell’Asl, e la struttura è stata messa a “norma igienica”, le famiglie napoletane e non potranno tornare a godersi le domeniche di relax in piscina.

Potrebbe anche interessarti