Ponte Morandi, De Magistris: “Una carezza va ai familiari delle vittime”

Tutta Italia oggi si è unita nel ricordo delle vittime del crollo del Ponte Morandi. Parliamo di una delle peggiori tragedie avvenute in Italia negli ultimi danni, cui proprio oggi ricorre il primo anniversiario. Ricordiamo che vi sono 70 indagati per il disastro, dato che la Procura della Repubblica di Genova ha riscontrato delle irregolarità nei lavori di manutenzione e controllo ordinario del ponte.

Sulla vicenda, questa mattina si è anche espresso il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, il quale ha ricordato le vittime campane (tra l’altro, tutte erano originarie della Città Metropolitana di Napoli). In una nota, egli ha scritto: “E’ trascorso un anno dal crollo del ponte Morandi ed il nostro pensiero, la nostra carezza va ancora una volta ai genitori, ai familiari delle vittime di quell’orribile tragedia”.

“I giovani di Torre del Greco Matteo Bertonati, Gerardo Esposito, Antonio Stanzione e Giovanni Battiloro, Gennaro Sarnataro di Casalnuovo e Stella Boccia di Somma Vesuviana vivono nel ricordo di noi tutti – continua il primo cittadino – A Giovanni eravamo particolarmente affezionati per il garbo e la professionalità con cui seguiva da giornalista, da video maker anche la nostra attività al Comune. Un abbraccio tenero dalla città di Napoli.”

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più