Napoli. Fast food, take away e una salumeria non fanno la differenziata: beccati e multati

RifiutiLa Polizia Locale – U.O. Tutela Ambientale – durante i controlli dedicati al corretto smaltimento dei rifiuti urbani, ha constatato che il personale di due grandi fast food del centro, uno in Piazza Garibaldi e l’altro in Piazza Carità nonostante avessero i contenitori per differenziare, conferiva tutti i rifiuti in grossi sacchi neri miscelando differenziabili e umido.

Gli Agenti hanno provveduto a sanzionare per euro 500 euro e a segnalare alla Direzione Comunale per le procedure conseguenziali. Successivamente nel quartiere Avvocata, anche tre locali, un pub- kebab, un take away e una salumeria in Via S. Anna dei Lombardi sono stati  sorpresi a miscelare i rifiuti usando per il conferimento sacchi neri, e non quelli previsti dalla normativa vigente. Il titolare di uno dei locali sanzionati, alla vista degli Agenti si è
letteralmente chiuso nel locale nel tentativo di sfuggire al controllo ma dopo poco ha riaperto le porte e gli Agenti sono riusciti ad entrare per effettuare il controllo dal quale si è accertata l’ occupazione di suolo abusiva, l’utilizzo di shopper illegali e la gestione irregolare dei rifiuti.

Il titolare è stato sanzionato per l’ occupazione di suolo -173 euro – per l’uso degli shopper di plastica – 5 mila euro- e per il conferimento irregolare dei rifiuti -euro 500- .
Anche in via San Giacomo sono scattate sanzioni ai danni di due esercizi di kebab per occupazione di suolo pubblico e per utilizzo di sacchi neri e la stessa sanzione è stata irrogata anche per tre attività bar e simili Via Posillipo.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più