Arrestato pizzaiolo di Papa Francesco: truffava gli anziani

Era il 23 marzo del 2015 quando Papa Francesco venne in visita pastorale a Napoli. In quell’occasione ricevette in dono una pizza speciale fatta con mozzarella di bufala, pomodorini gialli e la scritta “W il Papa“.

Il pizzaiolo era Vincenzo Cacialli, che da quel giorno divenne “Il pizzaiolo del Papa” celebrato da giornali e tv, compresa la Cnn.

Lunedì scorso Cacialli è stato arrestato dalla squadra mobile di Genova con l’accusa di truffa seriale ai danni di anziane e pensionate. A Torino l’uomo è stato arrestato in flagranza di reato in corso Vittorio Emanuele, per aver raggirato una donna di 85 anni, a riportare la notizia è il Secolo XIX.

Il pizzaiolo si fingeva avvocato e raccontava agli anziani di essere l’assistente di loro giovani parenti coinvolti in sinistri. Poi intascava il denaro e spariva.

Ma secondo gli investigatori le indagini non sono concluse: stanno cercando il complice, un centralinista che iniziava i rapporti telefonici con gli anziani, Cacialli li truffava e poi tornava a Napoli.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più