Mare sicuro 2019: Campania prima nel recupero delle spiagge e negli illeciti

Si è conclusa con numeri da record l’operazione della Guardia costiera denominata “Mare sicuro 2019”. Un’operazione che mira a garantire il sicuro svolgimento della stagione balneare ed una corretta fruizione delle spiagge e del mare. Un lavoro costante che da giugno a settembre ha visto impegnati circa 100 militari, 24 unità navali e 25 battelli veloci, lungo i 523 Km di costa della Regione, con il supporto anche di un elicottero.

Giunta alla sua 28esima edizione, l’operazione ‘Mare Sicuro 2019’ in Campania è stata coordinata dalla Direzione Marittima di Napoli guidata dal Contrammiraglio Pietro Giuseppe Vella.

I risultati, presentati nel corso di una conferenza stampa, hanno visto la Campania prima per i reati, per i soccorsi e per gli illeciti amministrativi. Ma soprattutto prima per quanto riguarda i metri quadri restituiti alla fruizione pubblica. Prima anche nella prevenzione.

Nel dettaglio si sono registrati 706 illeciti amministrativi rilevati ad unità da diporto, 101 soccorsi, 363 le persone soccorse, 69 violazioni nelle aree marine protette accertate. Per quanto riguarda il demanio marittimo sono stati rilevati 33 illeciti amministrativi e 21 illeciti penali. Sei i sequestri amministrativi e 21 quelli penali, 3.195 le attrezzature balneari sequestrate.

Importante il dato relativo ai metri quadrati di spiaggia restituiti alla fruizione pubblica: ben 86mila su un totale italiano di 376.924 (pari all’intero Stato del Vaticano).

Da segnalare i controlli sulla filiera della pesca che hanno portato a 74 sanzioni amministrative e 68 sequestri, tra cui 2mila kg di prodotti ittici e 45 attrezzi da pesca illegali.

Una costante attenzione ai bagnanti che si è registrata nelle attività tese al contrasto del fenomeno della navigazione sottocosta con la registrazione di 178 illeciti amministrativi e degli ormeggi abusivi (16.000 Mq circa aree di mare restituite alla libera fruizione). Illeciti che hanno comportato sanzioni per un ammontare di 101.859,49, scaturite da 1.396 Controlli e 209 verbali di contestazione.

Questi i dati complessivi dell’operazione svolta dalla Guardia Costiera da giugno al 15 settembre.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più