Hack @NightMuseum: l’azienda torrese Gate 42 tra i vincitori della maratona tecnologica

Grande risultato per la Città del Corallo: l’azienda torrese sviluppatrice di software, Gate 42, ha vinto il primo premio in una delle challenge di Hack@ NightMuseum, la maratona tecnologica promossa dalla Regione Campania in collaborazione con l’Università Federico II di Napoli e ormai giunta alla IV edizione.

Un appuntamento attesissimo da addetti ai lavori e appassionati del settore tech che richiama ogni anno a Napoli team da tutto il mondo, costituendo un appuntamento fisso dell’Assessorato all’Internazionalizzazione, Startup e Innovazione della Regione. La sfida si è tenuta il 6 e il 7 ottobre nella splendida cornice del Complesso dei Santi Marcellino e Festo: programmatori, designers, makers e sviluppatori si sono sfidati in un weekend no- stop per elaborare soluzioni avanzate negli ambiti più disparati.

Le sfide sono infatti strutturate sulle richieste e gli obiettivi di aziende e ed enti come Regione, Eni e Trenitalia e i partecipanti hanno soltanto 48 h per elaborare un progetto di risposta. Gate 42 ha trionfato nel settore Healthcare, vincendo la challenge sancita da Healthware, la compagnia leader internazionale nella digital health. In rappresentanza della giovane azienda hanno partecipato alla competizione i designer Antonio Focone e Dario De Sisto, i programmatori Ilaria Mosca e Luigi Barretta, coadiuvati dall’ IT manager Claudio Cerino.

Una sfida particolarmente impegnativa: Healthware è da decenni un successo imprenditoriale che coniuga salute e tecnologia mirando a digitalizzare i servizi per la salute. Il progetto vincente si chiama EasyCheck ed è una piattaforma che raccoglie per il paziente il calendario della prevenzione locale indirizzandolo verso lo specialista più vicino, affinchè non perda le preziose visite di prevenzione di cui spesso ignora l’esistenza.

In Italia le istituzioni hanno elaborato dei piani per migliorare la salute della popolazione, insistendo sulla prevenzione. La frammentazione delle proposte regionali e private, l’informazione ridotta al passaparola, al volantino in strada o alla ricerca senza filtri su Internet ci dice che manca quel “quid” , quella molla che spinge poi le persone ad eseguire effettivamente quelle attività di prevenzione. EasyCheck tramite un’app e un’assistente vocale offre all’utente un portale con tutte le offerte di prevenzione, sia pubbliche che private, che si svolgono a pochi passi da lui. Inoltre, tramite la misurazione dell’IMC, l’utente può avere a disposizione in qualsiasi momento un prezioso indicatore del proprio peso e del rischio di malattie cardiovascolari. Grazie ai suggerimenti dell’app, può sviluppare una consapevolezza diversa oltre che avere un accesso più rapido ai servizi sanitari” spiega l’ing. Claudio Cerino, IT manager dell’azienda.

EasyCheck faciliterebbe anche il lavoro di Asl, farmacie e centri diagnostici: raccogliendo i dati degli utenti può rappresentare una mappa dello stato ponderale degli italiani. Gli specialisti potrebbero così conoscere le aree con maggior rischio di patologie e riuscirebbero a calibrare e sponsorizzare in maniera più efficace gli eventi di prevenzione. Con la prevenzione a portata di click, i costi sanitari potrebbero divenire inferiori.
“Noi di Gate 42 amiamo particolarmente misurarci con nuove sfide. Investire le nostre competenze e le nostre idee nel settore della salute ci sta particolarmente a cuore perchè la prevenzione e la salute sono problemi che riguardano tutti, noi compresi. Speriamo che questo progetto possa diventare presto realtà, per aiutare il maggior numero di persone ad avere consapevolezza di sè e sfruttare appuntamenti importanti. Una visita di prevenzione può salvare la vita” conclude l’Ing. Cerino.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più