Loading...

Lotta ai ‘portoghesi’: su bus e metro arrivano i poliziotti

Una grande novità arriva per i pendolari e i cittadini che usano i mezzi pubblici a Napoli. Dal 1 novembre gli agenti di Polizia Municipale affiancheranno i controllori di biglietti.

Un modo per facilitare l’identificazione di chi viaggia sprovvisto del biglietto e rendere più sicuri i mezzi sia per i cittadini che per gli stessi autisti. Dopo i diversi episodi di vandalismo, l’ultimo a settembre dove un uomo salì su un autobus a Castellammare picchiando il conducente, l’Anm corre ai ripari.

E’ stata infatti firmata la convenzione con la polizia municipale di Napoli per la presenza a bordo dei bus, metropolitana e funicolari partenopei di agenti. Un accordo che ha coinvolto Alessandra Clemente, assessore alla Polizia Municipale del Comune di Napoli, Nicola Pascale, Amministratore unico di ANM e Ciro Esposito, Comandante della Polizia Municipale del Comune di Napoli.

Il progetto si chiama ‘Linea sicura’ e ha una durata di un anno. Nel comunicato sono spiegate le modalità e i soldi con cui saranno pagati gli agenti:

“Per ciascun turno, verrà composta una squadra con un agente di polizia locale e non meno di due controllori ANM con qualifica di Agente di Polizia Amministrativa, in ruolo paritetico. Il Comando Polizia Locale metterà altresì a disposizione dell’attività in collaborazione con ANM una radiomobile con un ufficiale e un agente, che garantiranno il pronto intervento in caso di necessità su attivazione degli Agenti impegnati a bordo dei mezzi. Ci saranno interventi diretti da parte degli agenti della Polizia Locale a bordo dei mezzi di trasporto pubblico, che affiancheranno e supporteranno le squadre di controllori ANM nell’esercizio della loro attività di incaricati di Pubblico Servizio. Gli agenti collaboreranno con i controllori per verificare il possesso del titolo di viaggio a bordo dei bus, per assicurare il mantenimento dell’ordine pubblico e della sicurezza del personale viaggiante e dei passeggeri. Il servizio sarà coperto dagli agenti di polizia municipale in straordinario, su base volontaria e verrà pagato da ANM che recupererà ampiamente la spesa con le più numerose sanzioni amministrative e dall’aumento della vendita dei titoli di viaggio grazie al deterrente rappresentato dall’impiego della polizia locale sui bus”.

Il progetto era stato annunciato ad agosto dal comandate Ciro Esposito e viene attuato dopo una sperimentazione che dal 2015 al 2016 ha fatto registrare un aumento degli introiti all’ANM grazie all’aumento della vendita dei ticket di viaggio. 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più