Maltempo ferma Napoli e comuni limitrofi: bloccati scuole e un funerale

allarme maltempo

Temporali estivi e di passaggio,così si definiscono le piogge in questo periodo, ma quella di ieri ha provocato non pochi disagi. Nonostante fosse il 10 Giugno, ieri il maltempo ha messo a dura prova la resistenza di Napoli e molti comuni limitrofi, provocando non pochi disagi.

Nell’istituto scolastico San Giuseppe di Acerra, l’acqua ha invaso i locali sottostanti, bloccando docenti, bambini e genitori  presenti per lo spettacolo di fine anno dei loro figli, che sono potuti uscire solo dopo che i Vigili del Fuoco sono riusciti ad aspirare tutta l’acqua dopo diverse ore. A Marigliano invece, a bloccarsi a causa della pioggia è un funerale. Molte persone sono rimaste intrappolate nella Chiesa di Santa Maria delle Grazie, in via Giannone, dove poco dopo l’ingresso della bara, ogni via d’uscita era impraticabile.

Via Allocca, nei pressi di Santa Maria del Pozzo a Somma Vesuviana, si trasforma in un fiume in piena, costringendo tutti gli abitanti a chiedere insistentemente l’intervento repentino dei Vigili del Fuoco. Pochi minuti  di pioggia, e i comuni del napoletano vengono sommersi d’acqua. Brusciano e Mariglianella ricoperte d’acqua, più critica la situazione a Marigliano dove il livello dell’acqua piovana supera quello del marciapiede. Camminano letteralmente in acqua i residenti della località di Faibano e via Luigi Settembrini, così come i residenti di in via Parrocchia, via Materdomini e Corso Umberto I del comune di Mariglianella.

Numerose le segnalazioni da Napoli, ma ancora di più dai comuni del Nolano e del Vesuviano, telefonate ai Vigili del Fuoco per richiedere controlli sulla staticità di molti cornicioni a rischio crollo e infiltrazioni in  diverse abitazioni. Maggiore la paura per molte donne e bambini che colti di sorpresa dal temporale sono rimasti intrappolati da fiumi d’acqua in attesa dei soccorsi.

Potrebbe anche interessarti