Malattie neuromuscolari: al Monaldi apre il primo centro campano

ospedale Monaldi malattie neuromuscolari

La Sanità campana sempre di più un punto di riferimento per i pazienti del Sud Italia. Nella nostra Regione aprirà infatti il quinto Centro Clinico NeMO del nostro paese. Dopo Milano, Roma, Messina e Arenzano, ora tocca al capoluogo partenopeo.

La sede scelta è l’Ospedale Vincenzo Monaldi. Oggi il via ai lavori di ristrutturazione che dureranno alcuni mesi (fino alla primavera del 2020). Mentre l’attivazione del Centro è in programma dopo l’estate. La struttura è un’eccellenza ad alta specializzazione per le malattie neuromuscolari, patologie fortemente invalidanti come la Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA), le distrofie muscolari e l’Atrofia Muscolare Spinale (SMA).

Il Centro occuperà un’area di circa 1.100 mq. Ventitré i posti letto per la degenza ordinaria, di cui 6 per l’accoglienza di pazienti in età pediatrica, ai quali si aggiungono 3 posti per le attività di Day Hospital. Grande attenzione è data all’ambiente con balconi dedicati all’ortoterapia e ricchi di piante e fiori. Inoltre è previsto uno spazio nido per l’accoglienza dei più piccoli. Infatti la struttura curerà pazienti sia adulti che pediatrici, per un totale di circa 2000 persone all’anno.

Queste le parole del governatore Vincenzo De Luca:

Risanare la Sanità campana è stato come fare la corsa avendo sulle spalle 100 chili di peso. Un lavoro gigantesco, iniziato in molti casi da zero, che ci mette nelle condizioni oggi di chiedere la fine del commissariamento. Vogliamo diventare in poco tempo uno dei sistemi sanitari modello in Italia e in Europa per umanità, efficienza e rigore”.

La ‘prima pietra’ ai lavori è stata messa oggi dal Presidente della Regione Campania, insieme al presidente del Centro Clinico per le malattie neuromuscolari, Alberto Fontana e al direttore generale dell’Azienda Ospedaliera dei Colli, Maurizio di Mauro.

Gli spazi messi a disposizione dall’Azienda Ospedaliera Specialistica dei Colli all’interno dell’Ospedale Vincenzo Monaldi saranno ristrutturati interamente da Fondazione Serena Onlus, ente gestore del Centro Clinico NeMO.

Potrebbe anche interessarti