Ritorna “Cortodino”, il festival internazionale del cortometraggio a Torre Annunziata

Il festival internazionale di cortometraggi di Torre Annunziata sta per tornare. Oggi, martedì 19 novembre, parte la IX Edizione di “Cortodino”, l’evento dedicato al grande cinema che proseguirà fino a venerdì 29 novembre.

Il festival quest’anno ha un tema particolare: è infatti dedicato ai 50 anni dallo sbarco sulla Luna. L’appuntamento avrà un inizio all’insegna dell’arte, con l’inaugurazione delle due mostre, una pittorica in pietra lavica e una grafica, dal titolo “La luna al cinema”.

Seguiranno quindi dieci giorni di proiezioni, dibattiti e masterclass fino a venerdì 29 novembre. L’evento si concluderà presso l’Aula Magna De Chirico di Torre Annunziata, con i registi in concorso, e si svolgerà la consegna dei premi con la presenza di ospiti illustri.

Il festival Cortodino però non sarà incentrato solo sulla luna. Un’attenzione particolare verrà dedicata alla scuola. I partner principali dell’evento saranno infatti il Liceo Artistico “Giorgio De Chirico”, che quest’anno ospita gran parte delle proiezioni e l’appuntamento finale, l’IC Parini Rovigliano di Torre Annunziata e l’IC Sancia d’Angiò di Trecase.

In occasione del 50° anniversario dello sbarco sulla Luna abbiamo pensato di dedicare questa edizione al nostro satellite“, spiega Filippo Germano, presidente di Essoesse. “La Luna è la protagonista delle prime forme di cinema che abbiamo avuto ad inizio secolo scorso.

Nel 1902 infatti Georges Méliès con il suo ‘Voyage dans la lune’ porta l’uomo sulla luna 67 anni prima di Neil Armstrong. Una storia di fantasia con un proiettile lanciato nell’occhio della luna con sua grande irritazione, gli astronauti incontrano i seleniti e il loro re, vengono catturati e poi riescono a scappare. Una storia che spiega come con la Luna sia possibile sognare, immaginare e stupire“.

E la selezione presentata da Cortodino quest’anno è davvero stupefacente. 3000 film giunti da ogni parte del pianeta, cinque categorie in cui sono stati divisi i circa 110 film selezionati per la finale. Il programma comprende un’esibizione musicale degli alunni della Sancia D’Angiò, che suoneranno le colonne sonore dei migliori film della storia del cinema, e un cinetour durante il quale saranno visitati i luoghi della città set di film e fiction tv.

Non mancheranno le novità, come la sezione “talent” per scovare nuovi talenti. Ma l’aspetto più interessante dell’evento sono gli ospiti famosi. C’è grande attesa per l’arrivo di Mario Donatone, il killer-prete del Padrino parte III, e per il documentario di Gianfranco Pannone “Scherza con i fanti”.

Anche per la serata finale non potevano mancare gli ospiti illustri, tra cui il produttore Gianfranco De Rosa (Hannibal, Fortapasc ecc), le attrici Nunzia Schiano, gli attori Franco Iavarone ed Ernesto Mahieux e infine una delle più luminose protagoniste del cinema italiano dagli anni ’60 ad oggi: Sandra Milo. L’attrice, che riceverà il meritato “Premio Cortodino alla Carriera”, presenterà in anteprima il cortometraggio “Eclissi”.

Per ulteriori informazioni vi rimandiamo al sito ufficiale del festival “Cortodino”. In alternativa è possibile rivolgersi ai seguenti contatti:

Tel.: 0818618394
E-mail: info@medinaweb.it

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più