Bacoli, attivo lo “sportello ecoscambio”: qui puoi portare o prendere oggetti gratis

Un esempio di solidarietà sociale ma anche di diffusione della cultura del riuso è quello dello “sportello ecoscambio”. Insieme al riciclo ed alla riduzione dei rifiuti, è un passo fondamentale per favorire processi di sviluppo sostenibile. Così si riducono le quantità di rifiuti da smaltire e diminuiscono i costi del servizio.

Il 1° Ottobre 2019 è stato attivato a Bacoli, presso la sede di Flegrea Lavoro S.p.A, in Via Cuma 232, la società partecipata del Comune di Bacoli accreditata per il ritiro e conferimento dei rifiuti, uno sportello di ecoscambio, un servizio diretto ai cittadini che vogliono contribuire a ridurre i rifiuti.

I cittadini possono recarsi in Flegrea Lavoro e usufruire dello sportello conferendo materiali e/o oggetti ancora funzionanti (libri, elettrodomestici, apparecchiature elettriche, computer, accessori, giocattoli, articoli di arredo, mobilia etc etc) oppure ritirando, sempre a titolo gratuito, i materiali disponibili e di cui hanno bisogno. E’ una iniziativa di solidarietà sociale che intende incentivare la cultura del riuso, la quale contribuisce alla riduzione della massa dei rifiuti e al contenimento dei costi del servizio.

Guardate cosa è diventato lo “sportello ecoscambio” di Bacoli. – ha dichiarato il sindaco Josi Gerardo della Ragione Ci sono giocattoli, libri, culle. E già cento persone hanno preso un oggetto da riutilizzare. Mentre tanti altri hanno deciso di dare una seconda vita a quanto non gli serviva più. Trasformando un rifiuto, in una risorsa”.

Lo sportello di ecoscambio è attivo ogni Martedì ed ogni Sabato, dalle ore 10:00 alle ore 12:00 presso la sede di Flegrea Lavoro S.p.A. in Via Cuma 232 (Bacoli).

Potrebbe anche interessarti