Orgoglio Campania: è la regione con il maggior numero di riconoscimenti UNESCO

campania record siti unescoAncora una vittoria per la Campania con l’ingresso della Transumanza dell’Alta Irpinia come patrimonio dell’Unesco. Diventa così la regione con il maggior numero di riconoscimenti inseriti nella Lista dei Patrimoni Culturali dell’Umanità.

Prima di questo ingresso, il decimo per la Regione Campania, erano presenti altri 9 patrimoni. Ecco quali sono: La Dieta Mediterranea; l’Arte dei Pizzaiuoli Napoletani; le Macchine a spalla di Nola; il Centro storico di Napoli; la Reggia di Caserta; il complesso monumentale di Santa Sofia a Benevento; Pompei ed Ercolano; la Costiera Amalfitana; il Parco Nazionale del Cilento (che include il Parco Archeologico di Paestum e la Certosa di Padula).

Il Comitato del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO si è riunito in Colombia a Bogotà ed ha ha approvato all’unanimità l’iscrizione della pratica della Transumanza nella Lista dei Patrimoni Culturali dell’Umanità. Una notizia che inorgoglisce tutti i campani ma anche tutti gli italiani.

La transumanza è una delle prassi più diffuse nella pastorizia tradizionale. Vale a dire lo spostamento periodico delle greggi e del bestiame dai pascoli primaverili-estivi in quota a quelli autunnali-invernali delle pianure più miti. Quella dell’Alta Irpinia è una di quelle più storiche e tradizionali d’Italia.

Queste le parole di Pier Luigi Petrillo, il curatore del dossier di candidatura: “E’ il decimo riconoscimento per l’Italia in questa lista. Ci porta il primato mondiale dei riconoscimenti in ambito agro-alimentare, dopo l’iscrizione nel Patrimonio Culturale Immateriale della Dieta Mediterranea, la Pratica della coltivazione della vite ad alberello di Pantelleria, l’Arte del Pizzaiuolo napoletano, della tecnica dei muretti a secco e dei paesaggi vitivinicoli delle Langhe e del Prosecco”.

Potrebbe anche interessarti