Stazione di Napoli, accoglienza per i “terroni” che tornano a casa per Natale

Stazione Napoli Centrale
Stazione Napoli Centrale

Napoli – Ogni anno, alla vigilia delle feste, stazioni e aeroporti straripano di meridionali di rientro a casa, migliaia di persone costrette a vivere lontano dai loro cari e dalla loro terra. Giovani, adulti o intere famiglie costretti tutti ad abbandonare paese ed affetti per la speranza di un futuro migliore che si concedono pochi giorni per immergersi nel calore familiare e nella vita che hanno abbandonato.

Per questo motivo “Il Sud Conta” ha lanciato una bellissima iniziativa per omaggiare chi è stato vittima di quella che chiamano “emigrazione forzata”. Il 20 dicembre alle ore 17.00 ed il 23 dicembre alle ore 21.00 ci si potrà recare alla stazione di Napoli Garibaldi per creare un vero e proprio comitato di accoglienza per tutte le persone che hanno affrontato un lungo viaggio in treno per respirare di nuovo l’aria di Napoli.

Anche l’attore Francesco Vitiello, “Diego” di Un Posto al Sole, appoggia fortemente questa campagna. Sui social ha, infatti, pubblicato un breve video in cui racconta di come lui per primo sia stato un emigrante in passato e, quindi, sa bene cosa si prova a vivere lontani da casa. Ha inoltre ribadito che bisogna poter garantire a queste persone la possibilità di tornare a casa senza “viaggi della speranza” e senza spendere un capitale, magari con agevolazioni speciali.

Qui l’evento su Facebook.

Potrebbe anche interessarti