Conti correnti prosciugati con la complicità degli impiegati di banca e delle poste: 19 arresti a Roma e Napoli

ROMAConti correnti prosciugati grazie alla complicità degli impiegati di banca e delle poste. I carabinieri capitolini della Compagnia Roma Eur stanno ultimando delle misure cautelari per 19 indagati nelle provincie di Roma e Napoli. Dieci gli arresti, otto i domiciliari e un obbligo di dimora. A dirlo è ilmessaggero.it.

Gli indagati sono accusati di associazione a delinquere finalizzata all’utilizzo indebito di carte di credito, riciclaggio e alla frode informatica. Tra le accuse anche sostituzione di persona, truffa, e ricettazione.

Tra gli arrestati figurano anche il vice direttore di un ufficio postale e un impiegato di banca, entrambi avevano il compito di assicurare all’associazione informazioni privilegiate. Arrestato anche un avvocato del Foro di Roma con collegamenti internazionali.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più