Maltempo in Campania, danni ad agricoltura e turismo: chiesto lo stato di calamità

stato calamita alberi

Da Napoli alla costiera amalfitana, l’ondata di maltempo che si è abbattuta sulla Campania ha fatto registrare diversi danni a cose e persone. Ad Agnano un cittadino di Maddaloni che stava consegnando la frutta con il suo furgone ha perso la vita a seguito della caduta di un albero. E in città sono tantissimi gli arbusti venuti giù con il forte vento.

Un albero si è addirittura abbattuto su un treno della Circumflegrea interrompendo i collegamenti tra Licola e Quarto. Solo per un caso fortuito, non si sono registrati danni alle persone. Tantissimi gli interventi e le segnalazioni da parte dei cittadini. La Polizia Locale, solo nella giornata di ieri, ha impegnato 200 agenti e 20 Ufficiali a cui si aggiungono circa 50 operatori chiamati in pronta reperibilità da casa. Questa la conta dei danni pubblicata sulla pagina Facebook dall’Assessorato alla Sicurezza Urbana e Polizia Locale del Comune di Napoli.

La IX Municipalità del Comune di Napoli, Soccavo-Pianura, tra le più colpite per la caduta di alberi.

Uno stato di emergenza che ha spinto il governatore Vincenzo De Luca a chiedere al governo lo stato di calamità.

Segnaleremo subito al Governo lo stato di calamità che ha colpito l’intera Campania, con danni enormi all’economia, all’agricoltura, al turismo nel caso specifico della Costiera, anche e soprattutto in questo periodo festivo. Condoglianze e vicinanza ai familiari del commerciante, residente a Maddaloni, vittima ieri a Napoli”.

Il presidente della Regione Campania ieri era andato a verificare da vicino la situazione a San Martino Valle Caudina, in provincia di Benevento, e in Costiera Amalfitana. Uno scenario apocalittico come mostrano le immagini che riprendono la frana a Ravello e l’esondazione a Cetara con frane e smottamenti. E i danni nella Regione Campania sono in ogni settore, dall’agricoltura al turismo.

 

 

Potrebbe anche interessarti