Napoli, l’ultima moda dei ragazzini: lanciare petardi contro auto in corsa

petardo contro auto in corsa
Foto pagina Facebook Francesco Emilio Borrelli

Un petardo è stato lanciato contro una vettura in corsa riducendo in mille pezzi il lunotto posteriore. L’episodio, che rischiava di trasformarsi in tragedia, è accaduto in via Carbonara (che da via Foria arriva a Porta Capuana) e a denunciarlo è stata una madre che viaggiava a bordo dell’auto con il figlio piccolo.

Quella di lanciare i petardi contro le macchine in corsa sembra essere diventata l’ultima moda per le bande di ragazzini.

La donna, vittima di questa bravata, ha raccontato che, mentre era nel traffico, qualche ragazzino con lo scopo di divertirsi ha lanciato un petardo che si è incastrato nel tergicristallo e esplodendo ha mandato in mille pezzi di vetro il lunotto. Per fortuna, non essendoci stato nessuno a bordo dei sedili posteriori, i danni sono stati limitati.

LEGGI ANCHE
MAMT: il museo contenente i cimeli di Pino Daniele rischia la chiusura

A raccogliere l’allarme e a raccontarlo in un post pubblicato su Facebook è il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli:

“È assurdo che per una bravata di qualche scapestrato ragazzino senza educazione si è rischiato un dramma. Purtroppo, ogni anni, ci troviamo a dover fare i conti – ha aggiunto Borrelli – con questa assurda tradizione natalizia di esplodere petardi che, unita all’inciviltà e alla stupidità, genera un fenomeno pericolosissimo. Chiediamo alle forze dell’ordine uno sforzo maggiore in questi ultimi giorni prima di Capodanno per controllare tutti i rivenditori e bloccare innanzitutto la vendita di fuochi illegali, ma soprattutto evitare che si spari nel bel mezzo di strade trafficate”.

Potrebbe anche interessarti