Pompei. Donna rapita e sequestrata dall’ex viene colta da infarto: 7 arresti e 2 feriti

Sfiorata la tragedia a Pompei dove una donna è stata sequestrata e picchiata dal marito e dal figlio. Come riporta ilmattino.it, è stata segregata in casa con porte e finestre bloccate per evitarle la fuga.

E’ stata salvata dai Carabinieri dopo una rissa che ha portato all’arresto di 7 persone e 2 militari finiti in ospedale. Il motivo di questa prigionia alla quale era stata sottoposta la donna è stata la salvaguardia dell’onore familiare. La 53enne, infatti, lo scorso luglio aveva denunciato il marito per maltrattamenti, aveva chiesto il divorzio ed era andata via da casa. Fino a ieri pomeriggio quando la donna è stata vista dal marito e dal figlio nel centro cittadino. I due l’avrebbero rapita e prelevata con la forza per riportarla nella casa coniugale.

I vicini di casa avrebbero così chiamato il padre e la sorella della donna: ne sarebbe nata una rissa che ha coinvolto 7 persone. Intanto la vittima è stata colta da infarto ed è stata trasporta in codice rosso al pronto soccorso dell’ospedale di Boscotrecase. La sua prognosi è riservata, ma non è in pericolo di vita. Le persone coinvolte nella rissa sono state ascoltate fino a tarda notte dai carabinieri che ne hanno formalizzato l’arresto con le accuse di rissa e resistenza a pubblico ufficiale.

Potrebbe anche interessarti