Carnevale a Napoli: un tuffo nel passato con il Gran Ballo e una cena ambientati nel ‘700

Sabato 22 febbraio, in pieno Carnevale, si terrà a Napoli un evento che vuole rinsaldare il legame tra la città partenopea e il ‘700. Un appuntamento imperdibile per gli amanti della storia che saranno catapultati di tre secoli indietro.

Giunto ormai alla quarta edizione, il “Carnevale Settecentesco Napoletano” è un progetto creato dall’associazione “Travelers and the City”. La giornata di sabato sarà articolata in due momenti: una Cena Settecentesca con inizio alle ore 19 e il Gran Ballo Settecentesco con partenza 23:00. Entrambi si terranno in una location unica come il Teatro Posillipo in via Posillipo, 66 a Napoli che sarà completamente ricostruito con ambientazioni dell’epoca, spettacoli dal vivo, performers internazionali e con l’aggiunta di istallazioni digitali.

Il tema scelto per quest’edizione “Plumed 700”. Il settecento era infatti il secolo dei salotti ed il Carnevale ed era considerato in passato una delle feste maggiormente sentite dall’aristocrazia napoletana. Troppo lontana Venezia, tutto il Sud si dava appuntamento nella capitale, Napoli, che per l’occasione diventava un tripudio di colori e suoni, vicoli che si popolavano di stranieri ed artisti, grandi balli in maschera e donne in abiti sfarzosi.

Questo il programma della serata:

“La Cena Settecentesca sarà riservata esclusivamente a 300 ospiti, che potranno trattenersi anche per il Gran Ballo. I gentili Signori e Signore verranno accolti dai maggiordomi per riporre in custodia i soprabiti, ed attesi nel salone per il brindisi di benvenuto a base di Spumante Valdo origine Valdobbiadene.

Quando i gentili ospiti si saranno accomodati ad i rispettivi tavoli, la serata proseguirà con un susseguirsi di emozionanti performance a cura artisti di calibro nazionale ed internazionale.
In una magica e surreale atmosfera di festa, gli ospiti potranno godere di una selezione di vini campani ed assaporare le pietanze settecentesche studiate ed elaborate appositamente per l’occasione da un team di chef partenopei.


Il Gran Ballo Settecentesco invece avrà inizio dalle ore 23:00, quando tra performers, live show, spettacoli interattivi, attori teatrali ed artisti burlesque, gli ospiti proveranno davvero l’emozione di trovarsi 300 anni indietro nella storia. Durante lo svolgersi dell’evento, ad una giuria artistica il compito di valutare tra gli ospiti, gli abiti storici più belli. In palio prestigiosi premi. La cerimonia proseguirà in chiave contemporanea con l’ingresso in consolle dei deejay ed il via alle pittoresche danze nel grande salone.

Abbigliamento consigliato uomo/donna: Abito settecentesco. In alternativa smoking e mascherina per l’uomo, abito lungo da sera e mascherina per la donna. L’evento è aperto ad un numero limitato di ospiti ed è possibile prenotare sul sito ufficiale dell’organizzazione: http://bit.ly/CarnevaleSettecento2020

Potrebbe anche interessarti