METEO. Stop all’inverno gelido: anticiclone in arrivo su tutta l’Italia

Meteo 20 gennaio – Dopo un primo assaggio di inverno gelido, il clima potrebbe ritornare mite al Sud e nel resto dell’Italia. Secondo quanto riportato da ilmeteo.it, a metà settimana è in arrivo un anticiclone che porterà il sole su tutta la penisola e farà innalzare le temperature.

Tra lunedì 20 e martedì 21 alcuni angoli del Paese dovranno ancora fare i conti con un vortice di bassa pressione. Ne saranno colpite essenzialmente la Sardegna e alcune zone del Sud. Forti piogge e temporali colpiranno l’area orientale dell’Isola, mentre piogge meno intense bagneranno i settori ionici tra la Calabria e la Sicilia. Sul resto del Centro-Sud ci saranno invece nubi sparse.

Le temperature invernali però non dureranno a lungo. Tra mercoledì 22 e giovedì 23 un potente anticiclone tornerà ad avvolgere tutto il nostro Paese. Il sole sarà protagonista, disturbato solamente da qualche nube sparsa e dalla presenza di alcuni timidi banchi di nebbia al Nord e nelle vallate più interne del Centro.

Il ritorno della stabilità atmosferica contribuirà inoltre a far salire le temperature, soprattutto nei valori massimi, al Centro-Sud e sulle due Isole maggiori. La situazione potrebbe invece ribaltarsi venerdì 24, a causa di una perturbazione che si affaccerà all’Italia andando ad interessare inizialmente la Sardegna, il Nordovest e la Toscana.

In seguito tra la serata di venerdì e la giornata di sabato 25, ritroveremo la perturbazione in movimento vero il resto del Nord specie sul Triveneto, sulla Lombardia e su gran parte del versante centrale tirrenico, fino alla Campania. Meno coinvolto invece il resto del Sud e il settore adriatico.

Se tutto verrà confermato, la perturbazione correrà veloce verso levante, tant’è che domenica 26 il meteo potrebbe già ritornare tranquillo su tutta l’Italia.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più