Vele, Renzi si prende i meriti: “Finanziato col Piano Periferie, viva Napoli e Scampia”

Oggi è stata una giornata storica per Napoli e le sue periferie: sono iniziate le operazioni di abbattimento della Vela Verde a Scampia.

Un traguardo importante per tutti quelli che leggevano in quei “palazzi” il simbolo del degrado e della criminalità presente in questa zona di Napoli. Matteo Renzi ha scritto un post su Facebook, nel quale gioisce per questi interventi ma ricorda essi che sono stati finanziati dal Piano Periferie del 2016 realizzato dal suo governo.

L’abbattimento delle Vele di Scampia è un bellissimo messaggio per Napoli e per tutta Italia. – ha scritto su Facebook Matteo Renzi – Nessuno ricorderà come è stato finanziato questo intervento (Piano Periferie 2016), ma poco importa. Passano giorni, mesi, anni, poi la verità si fa largo. Viva Napoli, viva Scampia”.

Le Vele furono progettate nei primi anni Sessanta e terminate negli anni Ottanta, da Franz di Salvo, architetto palermitano attivo a Napoli. Il complesso era composto in origine da 7 edifici e l’idea era quella di costruire nuovi quartieri funzionali alla creazione di spazi comuni. Un progetto che negli anni si è dimostrato un fallimento, diventando l’emblema del degrado e della delinquenza.

LEGGI ANCHE
Edoardo Bennato contro l'Unità d'Italia, poi: "A Napoli ci vorrebbero i carri armati"

Potrebbe anche interessarti