Epidemia di coronavirus, in Italia sospesi tutti i concorsi nazionali

concorso navigatorIn seguito all’epidemia di coronavirus in Italia sono stati sospesi tutti i concorsi nazionali. A decretare la sospensione è la prima cittadina di Roma Virginia Raggi, che con un’ordinanza ha anticipato il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri previsto dal Decreto legge, in fase di pubblicazione.

Tutti i concorsi pubblici a carattere nazionale sono ospitati, come è noto, nella Capitale. I primi a saltare sono i due banditi dal ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali  le cui prove erano in programma il 24, 25 e 26 febbraio 2020 presso la Scuola di formazione e aggiornamento del Corpo di Polizia e del personale dell’Amministrazione penitenziaria di Roma.

Anche l’Università Campus Bio-Medico di Roma, per precauzione, ha rinviato a data da destinarsi la prova di ammissione al Corso di laurea in Medicina e Chirurgia previsto presso la Fiera di Roma per domani 25 febbraio.

LEGGI ANCHE
Roma-Napoli non è finita: "Chiederemo 5 punti di penalizzazione..."

La sospensione dei concorsi nazionali per l’epidemia di coronavirus avrà validità da oggi, lunedì 24 febbraio fino all’emanazione del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri previsto dal Decreto legge in fase di pubblicazione. Nella giornata di ieri si è svolto in Campidoglio un tavolo dei vertici dell’Amministrazione capitolina, che in queste ore sono in costante contatto con Governo, Regione Lazio e Protezione civile, in seguito al quale si è stabilito di rinviare tutte le prove dei concorsi ospitati nella Capitale.

Per essere sempre informato sull’emergenza coronavirus in Italia, segui gli aggiornamenti in tempo reale sul nostro sito

Potrebbe anche interessarti