Coronavirus, Libero: “Virus alla conquista del Sud, ora siamo tutti fratelli”

I casi di coronavirus in Italia aumentano di ora in ora, tanto da spingere il Governo a varare delle misure speciali per contenere il virus.

Dai focolai del Nord, oggi sono aumentati i contagi da Covid-19 anche al sud: è di ieri sera la notizia del primo caso ad Ischia, un turista bresciano in vacanza sull’isola verde.

E’ così che il quotidiano “Libero” ci ricasca e pubblica in prima pagina un articolo dal titolo: “Virus alla conquista del Sud- L’infezione crea l’Unità d’Italia”. Un’espressione che sa di esultanza, che equivale a dire finalmente arriva pure nel Mezzogiorno e non siamo solo noi gli “appestati”.

LEGGI ANCHE
Coronavirus, 12 giochi fai da te da fare in casa con i bambini

Eppure i casi di contagio al Sud non derivano da focolai locali, ma sono stati portati dalle zone rosse o gialle del Nord. Si tratta di turisti lombardi o di persone che sono state in quell’area anche solo per pochi giorni per motivi di lavoro o di svago.

Il virus, invece, ha davvero avvicinato gli italiani, che almeno nelle tragedie o nelle difficoltà si dimostrano uniti. Non a caso i napoletani hanno dedicato uno striscione allo stadio alle popolazioni maggiormente colpite dai contagi: “Nelle tragedie non c’è rivalità. Uniti contro il covid19”. 

Potrebbe anche interessarti