L’OMS: “Il coronavirus uccide più dell’influenza stagionale. Non ci sono ancora cure”

coronavirusIl coronavirus è più mortale dell’influenza stagionale: a dirlo è l’Organizzazione Mondiale della sanità, secondo cui si tratta di “una malattia più grave dell’influenza stagionale: a livello globale, circa il 3,4% dei casi riportati di Covid-19 è deceduto mentre l’influenza stagionale generalmente uccide molto meno dell’1% di quelli infetti. Mentre molte persone in tutto il mondo hanno accumulato immunità ai ceppi stagionali, è un nuovo virus a cui nessuno è immune. Abbiamo vaccini e terapie per l’influenza stagionale, ma al momento non esiste un vaccino e nessun trattamento specifico per il Covid-19”.

L’OMS parla inoltre della corsa ai guanti e alle mascherine, che in questo momento scarseggiano. Per far fronte alle necessità le aziende dovrebbero incrementare la produzione del 40%. L’utilizzo spesso errato, inoltre, ha l’effetto di peggiore la situazione di scarsità. Si tratta di dispositivi che servono al personale sanitario per proteggere sé stessi e gli altri pazienti, dunque fondamentali per prevenire il contagio da coronavirus.

“Senza le forniture il rischio per gli operatori in tutto il mondo è reale”, sostiene Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell’Oms.