Coronavirus, primo caso a Mugnano di Napoli: è un 60enne del posto

medico coronavirus

Nella mattinata di oggi è stato individuato il primo caso di coronavirus a Mugnano di Napoli, secondo quanto riporta Il Roma.

Si tratterebbe di un 60enne residente nella cittadina, nella quale è molto noto. L’uomo è risultato positivo al campione. Tuttavia, per avere la conferma che si tratti di coronavirus, da Mugnano il tampone è stato inviato all’Ospedale Spallanzani di Roma.

Il sindaco Luigi Sarnataro, nel frattempo, ha varato ieri una serie di provvedimenti che di fatto hanno anticipato il Dcpm di Conte con cui l’Italia è diventata zona protetta. Il sindaco aveva infatti disposto la chiusura del mercatino rionale fino al 3 aprile, oltre che di cinema, teatri, pub, scuole di ballo, piscine, palestre, centri benessere, sale giochi, sale scommesse, discoteche e locali assimilati.

Al momento, il totale dei casi positivi al Covid-19 in Campania corrisponde a 128. Tra questi sono due i pazienti guariti. Nella giornata di oggi il presidente della giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca, ha rassicurato i cittadini anche sulle condizioni di chi ha contratto l’infezione.

Fra quelli contagiati la metà è asintomatica“, ha affermato De Luca, “senza grandi problemi respiratori. La metà è a casa, tra quelli con le patologie gravi il 40% sta nei reparti normali, non più del 7% in rianimazione“. E ha aggiunto: “Ci siamo organizzati come se avessimo 3000 contagiati, stiamo lavorando a nuove assunzioni tra i medici e alle tecnologie“.

Potrebbe anche interessarti