Discorso di Conte alla Nazione: “Chiudiamo tutte le attività non necessarie”

Discorso serale alla Nazione del premier Giuseppe Conte che verte sull’emergenza Coronavirus, dopo l’aggravarsi della situazione con un numero costante di nuovi contagi ed una situazione ormai al collasso per la Lombardia.

Le misure fin qui adottate richiedono tempo, dobbiamo continuare a rispettarle tutte. Con pazienza e fiducia. Sono misure severe, ne sono consapevole. Ma non abbiamo alternative. Dobbiamo resistere, solo in questo modo riusciremo a tutelare noi stessi e le persone che amiamo. Oggi abbiamo deciso di compiere un altro passo. La decisione è di chiudere ogni attività produttiva che non sia indispensabile a garantirci i servizi essenziali, su tutto il territorio nazionale. Abbiamo stilato una lista. Rimarranno aperti i supermercati e tutte quelle attività di generi alimentari e di prima necessità. Non c’è ragione di correre agli acquisti, continueranno a rimanere aperte le farmacie, parafarmacie, banche, poste, trasporti”. 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più