La stazione del degrado colorata dai murales…

Murales

Il grigio e freddo muro della stazione di Gianturco a Napoli è stato invaso da giovani di tutta Europa per un Restyling fresco e colorato.

Ieri, Domenica 22 Giugno, Napoli ha ospitato la convention di writers a via Brin alla stazione di Gianturco. 

700 metri di muro grigio e vuoto sono stati ricoperti dall’arte moderna e colorata di 40 writers provenienti dalla Campania ma anche da tutta l’Europa.

“L’intera zona totalmente degradata e abbandonata sta acquistando una nuova luce, colori e allegria anche con la rappresentazione visiva di alcuni miti napoletani da Totò a Maradona“. Così raccontano l’evento Gianni Simioli della Radiazza e Emilio Borrelli dei Verdi. Nato con lo scopo di riappropriarsi di spazi urbani abbandonati e dimenticati, il progetto ‘ Put Your Handz_international graffiti jam’ , organizzato dall’associazione culturale 400ml, punta a rendere vivibili e cromaticamente ripuliti siti di aree industriali o fuori dai confini cittadini, dominati dal grigiore e dalla dimenticanza.

L’iniziativa denominata “Napoli Città Giovane: i giovani  costruiscono il futuro della Città”, vede appunto in campo una moltitudine di giovani impegnati a  dare colore a questa città anche nelle zone più dimenticate.

I Giovani che sono il futuro si stanno riappropriando di Napoli e lo stanno facendo iniziando dalle zone più dimenticate, la speranza è che col tempo oltre ai muri si possa colorare anche il futuro.

Potrebbe anche interessarti