Coronavirus. Possibile Cdm alle 15:00: al vaglio sanzioni da duemila euro

Emergenza Coronavirus. Prevista per oggi 24 marzo alle ore 15:00 una possibile riunione del Consiglio dei Ministri. La riunione si pensa, che verterà nello specifico sull’inasprimento delle sanzioni per chiunque violasse la direttive imposte dal governo, in particolare quella di restare in casa.

 Duemila euro potrebbe essere la somma che dovranno pagare i contravventori alle regole anti-contagio. L’idea per adesso è sottoposta al vaglio del governo. Teniamo a precisare che si tratta di una sanzione di tipo amministrativo e non penale.

L’esperienza di questi giorni  ci restituisce una realtà fatta di una minoranza non trascurabile di soggetti riottosi a comprendere l’importanza del rispetto delle regole, facendo di tutto per sfruttare spazi interpretativi per eluderle. Per questo richiediamo una norma che valga su tutto il territorio nazionale che inasprisca le sanzioni previste. Questo sull’assunto che chi viola le misure vigenti accetta il rischio di alimentare il contagio da cui può derivare la morte dei soggetti più fragili. Queste le parole di Enzo Letizia, segretario dell’Associazione nazionale funzionari di polizia.

Potrebbe anche interessarti