Coronavirus, continua la tragedia: quasi 1000 morti in un giorno. Il bollettino

Si è svolta con mezz’ora di anticipo la quotidiana conferenza stampa della Protezione Civile sull’emergenza coronavirus. Ancora assente per influenza Angelo Borrelli, al suo posto il commissario Arcuri a fare il punto sulle attività.

Secondo il bollettino di ieri, 26 marzo, ammontavano a 4492 i nuovi contagiati, per un totale di 62013. Oggi invece abbiamo un incremento di 4401 per un totale di 66414 attualmente positivi, di cui il 6% ricoverati in terapia intensiva. I nuovi decessi sono 969, di cui 50 risalenti a ieri (662 morti) per un errore di conto riferito ad una determinata regione. Con il sistema cross della Protezione Civile 75 pazienti sono stati trasferiti dalla Lombardia in altre regioni con più disponibilità.

LEGGI ANCHE
Coronavirus, caso sospetto al Fatebenefratelli: chiuso il pronto soccorso

Il commissario Arcuri ha inoltre fatto cenno alle polemiche su mascherine, tute e attrezzature, affermando che il Paese sta cercando di diventare autosufficiente per la loro produzione.

Potrebbe anche interessarti