Video. Coronavirus, appello di Marfella: “Farmaci salvavita a domicilio in Campania”

coronavirus goriNel pieno dell’emergenza Coronavirus, Antonio Marfella lancia un importante appello per cominciare la distribuzione dei farmaci salvavita anche in Campania.

Antonio Marfella è un oncologo e farmacologo napoletano nonché consulente formale alla salute del sindaco de Magistris. Il medico ha utilizzato il suo profilo Facebook per porre l’attenzione su una questione cruciale in questo momento, e ha diffuso il suo appello tramite un video.

Avendo appreso che la regione Veneto è partita con la distribuzione a casa dei farmaci salvavita (idrossiclorochina) nell’epidemia di Covid-19, ritengo che con altrettanta urgenza si debba procedere in Campania e a Napoli”, afferma Marfella.Sappiamo ormai per certo che abbiamo due situazioni di assoluta gravità.

La prima è che entro il mese di aprile non avremo i posti letto per intervenire egualmente su tutti, e siamo in ritardo con i tamponi. Abbiamo appreso, partendo proprio da Napoli, che i farmaci immunomodulatori come il Tocilizumab e l’idrossiclorochina possono essere utili per intervenire a casa, ma entro 3 giorni dalla comparsa dei sintomi caratteristici: la febbre superiore a 37,5° e la perdita di gusto e olfatto.

Ritengo quindi indispensabile e urgentissimo, e ne faccio formale appello al sindaco di Napoli e al presidente della Regione Campania De Luca, che ad horas e per tutto il mese di aprile, tutti i cittadini campani paucisintomatici o monosintomatici possano ricevere, sotto prescrizione, o l’idrossiclorochina a casa o andarla a ritirare in strutture pubbliche, entro due giorni dalla comparsa dei sintomi“.

L’utilizzo domiciliare dei farmaci salvavita per il Coronavirus, secondo Marfella, ci metterà in condizione di evitare che molti pazienti si aggravino e necessitino quindi di un ricovero in ospedale. La cura con il Tocilizumab, in particolare, sta ottenendo benefici sorprendenti: basti pensare a Luca, un giovane paziente di Sutri affetto da Coronavirus, che è tornato da poco a respirare autonomamente grazie al farmaco.

Potrebbe anche interessarti