Erri De Luca: intitoliamo lo stadio San Paolo a Ciro

Erri De Luca

Lo scrittore napoletano Erri De Luca, così come tutti i suoi concittadini, è vicino alla famiglia di Ciro Esposito, morto questa mattina dopo oltre cinquanta giorni di ricovero, e propone di intitolare lo Stadio San Paolo a questo ragazzo di Scampia che viveva onestamente, al contrario di quanto è impresso nell’immaginario collettivo che vede solo camorra in quel quartiere, lavando le auto, vittima della violenza in una delle sue declinazioni più assurde, mentre stava andando a vedere una partita di calcio, un evento sportivo.

Lo sport, il principale veicolo attraverso cui i bambini socializzano,  uno strumento di divertimento, si è rivelato un pretesto di follia. Ciro è un emblema dell’altra Scampia, dell’altra Napoli, quella maggioritaria composta da persone oneste che, spesso, diventano vittime.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più