Rita, la mamma di Melito che cuce e regala mascherine a tutti

Foto Facebook-Rita ScognamiglioSi chiama Rita Scognamiglio, è una moglie e mamma di 37 anni, e da quando è cominciata la quarantena ha deciso di utilizzare il suo tempo libero nel migliore dei modi: aiutando gli altri. Rita, pur non essendo una sarta di professione, ha cominciato infatti a realizzare mascherine da donare a tutti.

La storia di Rita è una di quelle che danno speranza in questi giorni grigi, e mostrano ancora una volta quanto sia grande il cuore dei partenopei. La donna lavorava presso il negozio “Fantasy Store” di Melito, ma, con gli uffici chiusi a causa del lockdown, si è ritrovata, come molti di noi, a dover passare molto tempo in casa.

È così che è cominciato per lei una sorta di nuovo lavoro, con la sola, significativa differenza che non è retribuito. Rita Scognamiglio ci tiene infatti a precisare che le sue mascherine sono fatte per essere regalate a chi ne ha bisogno. Con il tempo la donna ha cominciato a diffondere le sue creazioni sui social, a distribuire mascherine nelle vicinanze e perfino a inviarle agli abitanti di altre regioni che ne facevano richiesta.

Questo è uno dei post scritti da Rita nel gruppo “Melito futura”:

Preciso che le mascherine NON sono un presidio medico e consiglio sempre di lavarle e disinfettarle prima dell’uso. Le mascherine sono GRATUITE, sono in cotone con tasca per poter inserire carta forno o traverse impermeabili per bambini, quindi sono lavabili e sterilizzabili. Ce ne sono alcune che non hanno bisogno di filtro, in quanto sono in cotone resinato e quindi completamente impermeabili.

Io sono di Melito di Napoli: se non potete ritirarle di persona posso spedire con il corriere, ma le spese di spedizione sono a vostro carico anticipate o con il vostro corriere. Non essendo sarta impiego un po’ più di tempo a farle, quindi vi prego di chiederle se realmente ne siete sprovvisti. Da oggi sono disponibili 2 misure: adulti e bambini. Per le modalità scrivetemi in privato. GRAZIE“.

Una storia che ricorda, per certi versi, quella di nonna Antonietta: la vecchietta di Giugliano diventata la “nonna d’Italia”, che a 90 anni cuce mascherine da regalare a chiunque le richieda. Anche nel suo caso i dispositivi di protezione sono riusciti a superare i confini della Campania e a raggiungere il Nord. Un abbraccio di solidarietà che parte da Napoli e include tutti, senza distinzioni.

Potrebbe anche interessarti