Aversa in lutto: morto Valerio Taglione, referente di Libera e del Comitato Don Peppe Diana

valerio taglioneSi è spento all’età di 51 anni Valerio Taglione, in seguito ad un tumore che non gli ha lasciato scampo, cittadino esemplare che si è distinto per il suo impegno civile nel casertano.

A darne l’annuncio sulla sua pagina Facebook è il sindaco di Aversa, Alfonso Golia, che lo ricorda così: ”

Questa notte ci ha lasciato ad appena 51 anni Valerio Taglione, per anni referente di Libera Caserta e del Comitato Don Peppe Diana. Una vita spesa tra l’impegno scout, la battaglia per la legalità, per tenere viva la memoria e l’impegno di Don Peppe Diana e per restituire alle comunità i beni confiscati. È per me una notizia terribile, nell’ultimo periodo ci sentivamo tutti i giorni e solo poche ore fa mi aveva scritto di sentirsi meglio. Esprimo il mio sentito cordoglio alla famiglia a nome della città e di tutta l’amministrazione comunale. Caro Valerio il tuo esempio e il tuo impegno saranno per noi sempre un faro. Innamorato della tua terra sempre propositivo e da sprono per noi amministratori. Che la terra ti sia lieve. Mi mancherai.

Una vita, quella di Valerio Taglione spesa per una battaglia comune, quella di difendere la memoria di Don Peppe Diana, parroco simbolo della lotta contro la camorra e ucciso il 19 marzo 1994.

A farne un elogio è anche il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa, sul suo profilo Facebook: “Forse non tutti conoscevate Valerio Taglione. Voglio parlarvene perché oggi ci ha lasciato un uomo che è stato di esempio, un faro, per tutti noi e per la sua terra. È stato coordinatore del Comitato don Peppe Diana, il parroco-coraggio ucciso vigliaccamente dalla camorra il 19 marzo 1994 e ha lavorato incessantemente per costruire un percorso diverso, portare legalità e amore in un territorio devastato dalla violenza e dalla ecomafia. Valerio non si è mai arreso e ha saputo costruire comunità lasciando il segno in migliaia di persone e lasciando il mondo un posto migliore. Spesso, anche in questi ultimi periodi, con Valerio ci siamo confrontati sulle sfide che avevamo innanzi, ognuno nel suo campo, ma con l’obiettivo comune di costruire vie per la legalità e la partecipazione. Ogni confronto con lui è stato un arricchimento, spirituale e professionale.Grazie Valerio, continueremo a combattere ogni giorno anche nel tuo nome.

Tantissimi i messaggi di vicinanza alla famiglia e in memoria di Valerio, a partire dalla sorella di Don Peppe Diana, Marisa Diana, al gruppo scout Agesci Campania del quale era militante.

Potrebbe anche interessarti