Dal Madre al Pio Monte con ingresso gratuito: i musei che riaprono a Napoli

Museo MadreDa domani, lunedì 18 maggio, Napoli potrà finalmente tornare ad aprire alcuni tra i suoi musei più noti. Un’ottima occasione, per noi partenopei, di riscoprire le bellezze custodite nella nostra città, nell’attesa che arrivino ad ammirarle anche visitatori di altre regioni e di altri paesi.

Uno dei primi ad annunciare la riapertura dal 18 maggio in poi è stato il Museo Madre, un punto di riferimento cruciale per l’arte contemporanea. Sul sito ufficiale del Madre è possibile prendere visione delle regole di comportamento fissate per la riapertura, tra cui alcuni obblighi fondamentali:

  • l’ingresso sarà consentito a 20 visitatori per volta;
  • sarà obbligatorio indossare la mascherina e i guanti in lattice;
  • i visitatori dovranno mantenere una distanza interpersonale di almeno 2 metri;
  • ogni visitatore sarà sottoposto al controllo della temperatura all’ingresso. Nel caso di temperatura corporea superiore ai 37,5°, non sarà possibile accedere al museo.

Tra i musei di Napoli che riapriranno dal 18 maggio troviamo anche il Pio Monte della Misericordia, che ha messo in campo una straordinaria iniziativa. Da domani, dalle ore 09:00 alle ore 13:00, sarà possibile visitare gratuitamente la Cappella, che custodisce, sull’Altare Maggiore, “Le Sette Opere della Misericordia” di Caravaggio.

Resta ancora chiuso il Museo di Capodimonte. Il parco sarà nuovamente accessibile dal 18 maggio in poi, con i suoi splendidi 14 km di viali restaurati, mentre per il museo bisognerà attendere il 2 giugno. A questo proposito, secondo quanto si apprende dal sito ufficiale del Museo e Real Bosco di Capodimonte, è in elaborazione un sistema di prenotazione online per controllare meglio gli accessi.

Potrebbe anche interessarti